La Grande Barriera Corallina è stata dichiarata morta

Siamo stati a Cairns non più di due mesi fa e abbiamo avuto la fortuna di vedere questo splendido continente sommerso. Mentre mi aggiravo tra coralli enormi e pesci di ogni forma e colore non potevo non pensare a quanto incredibile, perfetta, meravigliosa sia la natura.Che privilegio sia per noi poter godere di quanto ci è stato donato.

Oggi leggo questa notizia con tristezza profonda e con paura, perché chi uccide il proprio habitat uccide se stesso.

Ma anche con profonda rabbia. Perché la colpa è nostra.

Delle multinazionali,

Del petrolio,

Dei politici,

Delle guerre,

ma è soprattutto COLPA NOSTRA, della nostra arroganza con la quale crediamo di mascherare ignoranza e stupidità abissali.

Non è semplice essere coerenti, anche il più ecologista di noi troverà difficile comportarsi sempre in maniera ambientalmente corretta.

Ma purtroppo invece di correggerci, invece di imparare diventiamo sempre più menefreghisti.

Pochi giorni fa, durante un’escursione nella barriera corallina in Indonesia (bellissima ma che credo non sia messa meglio di quella australiana), eravamo in barca con due coppie di turisti europei.

Appena partiti dal porto uno di loro accende la sigaretta. Io lo osservo, sicura che avrebbe fatto ciò che poi ha fatto: mozzicone in acqua.

E quando Simone gli ha detto che non doveva farlo, questo lo guarda e gli chiede “perché?”.

Capite… “perché?”

Lui ha i soldi, può permettersi di girare il mondo e fare quel cavolo che gli pare. Se magari i soldi li usasse per farsi un corso di EDUCAZIONE AL TURISMO E RISPETTO VERSO IL MONDO, prima di partire, eviterebbe di fare cagate del genere, o di inseguire tartarughe marine per poi aggrapparsi al carapace (giusto per dirne un’altra..). E se ti vedo fare una cosa del genere a caso, ti rispedisco a casa tua sul primo volo e ti fai un mese di servizio ecologico!
Io so di non avere un comportamento a prova di manuale. Plastica, cibo di dubbia provenienza, condizionatore ecc. fanno parte purtroppo ancora della mia quotidianità. Ma sono consapevole di cosa sta succedendo e provo, giorno per giorno, a capire e modificare atteggiamenti dannosi.

Al giorno d’oggi tutti coloro che possono accedere ad una istruzione base e all’informazione hanno il dovere di sapere, e hanno il dovere, nel loro piccolo, di fare tutto ciò che possono per contrastare (rallentare?) questa corsa verso l’auto distruzione.

IL CAMBIAMENTO CLIMATICO esiste. Chi lo nega è un criminale. Chi non se ne preoccupa, è un criminale.

Annunci

3 risposte a “La Grande Barriera Corallina è stata dichiarata morta

  1. Hai scritto un post bellissimo, mi sono ritrovato molto nelle tue parole. Devo dire che ho reazioni simili alle tue in situazioni come quelle da te descritte. Purtroppo devo dire che ultimamente mi rendo conto che ci sono ancora molte persone che non conoscono le nozioni più elementari che regolano la vita.

    Un saluto

    Liked by 1 persona

    • Grazie per il tuo commento. E’ bello ed importante poter condividere certi pensieri con persone che capiscono e sentono allo stesso modo. Arrabbiarsi molto spesso è inutile davanti a queste dinamiche. La cosa migliore è continuare a dare l’esempio, comportarsi bene e prova a trasmettere un po’ di sensibilità ed educazione a chi ci sta vicino!
      un saluto anche a te!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...